Download
INSERTO La Voce della comunità n 78 2024
Documento Adobe Acrobat 2.5 MB
Download
La Voce della comunità n 78 2024 (1).pdf
Documento Adobe Acrobat 4.4 MB

PRESENTAZIONE DEL LIBRO 150 di storia CRIC con la collaborazione dell’Associazione Culturale Dom Adriano Gréa

Guardare il passato, ma con gratitudine, mettendosi in ascolto attento di ciò che oggi lo Spirito dice alla Chiesa… …Ogni nostro Istituto… è come il seme che diventa albero espandendo i suoi rami… ogni famiglia carismatica ricordi i suoi inizi e il suo sviluppo storico, per ringraziare Dio che ha offerto alla Chiesa così tanti doni…

 

Papa Francesco 

Lettera Apostolica del 28 novembre 2014, rivolta a tutti i consacrati in occasione dell'Anno della Vita Consacrata

Testimoniare il nostro carisma attraverso la vita e le imprese dei nostri confratelli, non è altro che attingere a una linfa di coraggio, entusiasmo e coerenza vissuta dai nostri predecessori CRIC..

 

Il desiderio di diffondere l’opera e il carisma che dom Gréa ha iniziato!

 

Padre Rinaldo Guarisco Presidente Associazione Culturale Dom Grea

Immergiti nella lettura!

Download
SINTESI COMPLETA.pdf
Documento Adobe Acrobat 20.2 MB

Un'intervista speciale!

Download
inter Dom Grea ultimissima .docx
Documento Microsoft Word 28.8 KB

Ricordare per gioire insieme!

 

 

SABATO 24 FEBBRAIO 2024  in CASA GENERALIZIA in via Federico Torre, 21

 

➢ ORE 10,00: SANTA MESSA in memoria della morte di Dom Adrien Gréa

 

➢ ORE 11,00 PRESENTAZIONE DEL LIBRO SULLA STORIA CRIC 

 

                          Un cuore gentile!

 

 

Vorrei parlarvi di una cosa che contrassegna la bellezza dello spirito di famiglia.

Un albero che a primavera non porta fiori, in autunno non produrrà frutti; il frutto è indice della vitalità dell’albero. Questa bellezza dello spirito di famiglia si identifica con la delicatezza dei sentimenti.

E’ essenziale verso i fratelli. Anche verso nostro Signore dobbiamo avere una tale delicatezza.

Delicatezza significa amare le virtù degli altri.

Se uno lo vuole, nulla di più facile, se ne può respirare la fragranza pieni polmoni.

E’ necessario che il nostro cuore diventi sensibile, il cuore dei santi era così sensibile che facilmente arrivavano a piangere.

Tale delicatezza non si impara dai libri. Si impara rinnegando se stesso, superando il proprio egoismo, amando nostro Signore con lo spirito di fede che consiste nel vedere Dio nei propri fratelli.

Solo così saremo felici.

 

  Dom Adriano Grea 2 febbraio 1894